Sabato 20 marzo è andata in scena l’ottava giornata di campionato di serie C al Pala Mattioli dove si è presenta Pol. Remo Masi a sfidare la compagine del Firenze Volley.

Mister Mattioli e Prosperi, per cercare di riscattare la squadra dalla sconfitta dell’andata, schierano così la formazione iniziale: Gori al palleggio, Bartoli opposto, Gasser e Boncompagni centrali, Nuti e Intravaia schiacciatori e Baldanzi G. libero.

Dall’altra parte della rete, mister Ricciolini schiera così i suoi atleti: Meli in cabina di regia, Pesce e Cavari J. schiacciatori, Corti e Cecchini centrali, Zaccaria opposto e libero Pinzani.

Le due squadre si combattono subito in maniera molto agguerrita e iniziano il set rimanendo molto attaccate nel punteggio. A metà parziale Firenze Volley, sfruttando la buona condizione di Bartoli e Nuti, si distacca nel punteggio assestandosi sul 15-8. Remo Masi, dunque, per cercare di trovare una soluzione a questa difficile situazione, inserisce Cavari S. al posto di Pesce, Cantoni al posto di Cavari J. E Innocenti per Corti.
Le battute efficaci e gli attacchi incisivi, però, consentono ai biancorossi di mantenere il controllo del gioco e a portarsi a +8 dagli avversari sul 10-18.
Nella fase finale del set, Remo Masi approfitta di un calo di attenzione e di una serie errori commessi da Firenze Volley e accorcia nel punteggio 22-17.
Fortunatamente Cantoni sbaglia la battuta finale e Firenze Volley riesce a conquistare il parziale 25-18.

Il secondo set vede gli ospiti in vantaggio nei primi punti del parziale portandosi sul 3-8 grazie agli attacchi dei laterali e il buon lavoro dei centrali. A metà set, Firenze Volley si risveglia e recupera terreno 12-15, tornando a giocare come nel primo parziale. I biancorossi inseguono gli ospiti,17-19, sempre sotto di due punti anche nella parte finale della seconda ripresa nonostante Intravaia e compagni tengano testa agli avversari con attacchi potenti e muri ben piazzati. Quello che però non funziona sono ancora una volta i troppi errori al servizio che vanificano gli sforzi fatti per recuperare terreno.Infatti è una battuta sbagliata di capitan Intravaia a decretare la fine del secondo parziale 22-25 per Remo Masi.

Trovato il pareggio, Remo Masi inizia il set successivo sulle ali dell’entusiasmo e conduce sul risultato di 4-7. Firenze Volley risponde prontamente e accorcia nel punteggio 7-9 grazie agli attacchi di Nuti e Boncompagni.
Successivamente gli ospiti però tengono lontani i biancorossi, sfruttando qualche errore di troppo in attacco e in battuta. Entrano così Coletti per Gasser e Baldanzi L. per Bartoli ma il punteggio dice 9-15 per gli avversari.
Escono anche Gori e Nuti per Checcucci e Rigacci ma il punteggio mostra ancora in vantaggio Remo Masi 12-18.
Nel finale arriva finalmente il recupero sul 19-20 di Firenze Volley che macina punti su punti in battuta e a muro, sfruttando un rilassamento momentaneo della squadra rufinese.
A decidere le sorti del set è un fallo di tetto dubbio a muro visto dall’arbitro su Meli da parte di Nuti, tornato nel frattempo in campo, assegnando così il ventiquattresimo punto a Remo Masi.
La decisione arbitrale crea nervosismi ed il numero 8 fiorentino protesta eccessivamente, portando il direttore di gara ad estrarre prima il giallo e poi il cartellino rosso.
Conseguenza di quanto scritto sopra, Remo Masi chiude così il parziale 21-25.

Per il quarto e ultimo set, Mattioli effettua dei cambi tra i titolari e inserisce dal primo punto Checcucci in cabina di regia e Baldanzi L. opposto.
Il parziale si rivela essere molto combattuto nelle fasi iniziali e le due squadre si affrontano punto su punto portando il punteggio 11-12 per gli avversari.
Sul 11-16, mister Mattioli tenta la carta del doppio cambio, inserendo Bartoli e Gori.
A questo punto, Firenze Volley riesce a non soccombere più  al gioco avversario, caratterizzato dagli attacchi di Cavari J. e Pesce e riesce a recuperare Remo Masi sul 21-21. Il finale di gara si gioca al cardiopalma ma a spuntarla è Pol. Remo Masi 23-25 dopo un errore in palleggio di Gori.

In conclusione dunque arriva un’altra sconfitta per i biancorossi che dopo un primo set vinto, perdono lucidità in alcuni frangenti dei parziali successivi, sfumando così l’opportunità di portare a casa punti importanti.
Dall’altra parte Remo Masi si è dimostrata la squadra che più ha voluto conquistare la vittoria sfruttando bene i momenti di disattenzione concessi dai padroni di casa.

di Lorenzo Basagni 
Addetto stampa

curato da Guido Desirò 
Social media manager

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.