CM: Firenze Volley, avanti due set, non chiude la gara; Remo Masi prima pareggia e poi trova il successo per 3-2

La trasferta di sabato sera a Rufina ha un epilogo amaro per i biancorossi.

Infatti Firenze Volley, prima avanti 0-2, subiscono il ritorno di fiamma della formazione di casa. L’andamento in crescita del collettivo avversario e gli errori fiorentini, formano un insieme di elementi che portano Remo Masi prima al pareggio e poi alla vittoria finale per 3-2.
Da segnalare l’esordio da libero del nostro giovane biancorosso Matteo Tung.

Nella formazione iniziale mister Giglio schiera Gori in cabina di regia, Fidato opposto, Baldanzi L. e Intravaia schiacciatori, Gasser e Barsacchi centrali e Baldanzi G. libero.

Dall’altra parte della rete, mister Ricciolini si presenta in campo con Meli palleggiatore, opposto Zaccaria, Cavari S. e Pesce laterali, Cecchini e Innocenti centrali e infine Pinzani libero.

Fin dal primo set la gara si mostra subito equilibrata con i biancorossi che conducono 6-8 sugli avversari: Baldanzi L. e Intravaia si contrappongono ai fendenti dal centro di Cecchini, nominato mvp a fine gara.
Rufina riesce a passare in vantaggio sul 14-11 con Cavari S., Innocenti e il solito Cecchini a muro ma successivamente i biancorossi reagiscono e con il capitano Intravaia, Fidato e Gasser si portano sul punteggio di 15-16.
Remo Masi prontamente risponde con un ottimo servizio di Pesce sul 18-16.
Nel finale di set entra Coletti per Barsacchi e si lotta punto su punto (22-22) ma a spuntarla è Firenze Volley che grazie ai colpi di Fidato e una buona organizzazione muro difesa, chiude il parziale 22-25 con un muro di Gasser.

Nel secondo parziale mister Giglio modifica la formazione iniziale inserendo Coletti al posto di Barsacchi al centro e altrettanto fa Rufina con Cavari James che prende il posto di suo fratello Sean. Anche il secondo parziale si rivela equilibrato con Fidato che risponde al suo diretto avversario Zaccaria. È Remo Masi però a condurre il gioco prima 8-6 e successivamente 16-15. Firenze Volley ritrova successivamente sia fiducia nei propri mezzi che il vantaggio nel punteggio sul 19-21 grazie a Intravaia, Fidato e soprattutto, ad una buona distribuzione di Gori.
Dopo aver effettuato il doppio cambio CosentinoBiblioteca per Gori e Fidato, il set termina 22-25 per i biancorossi con un attacco out di Pesce.

Nel terzo set Carnevali prende il posto di Intravaia ma è Rufina che riparte più grintosa: Cecchini e compagni si portano avanti 8-6 e mantengono le distanze anche a metà set sul 16-14 resistendo ai contrattacchi dei biancorossi. Nel finale di set, Remo Masi prende il largo sul 21-16 complice qualche errore fiorentino e gli efficaci attacchi dei laterali biancoblù. La reazione di Firenze Volley non arriva e Zaccaria chiude il set 25-18 con un attacco mani out da seconda linea.

I biancorossi accusano il colpo nel quarto parziale e infatti subiscono le incursioni dal centro di Cecchini e gli attacchi di Zaccaria che portano la squadra di casa sull’8-5.
A metà set il divario aumenta 21-6: i biancoblù, capitanati da Meli che per tutta la gara si conferma  non solo un ottimo regista ma anche un giocatore insidioso di secondo tocco, sbaragliano la formazione fiorentina, costringendola a commettere anche qualche errore. Il parziale si conclude poco dopo 25-11 con l’attacco out di Carnevali.

Si decide tutto dunque al quinto set dove fortunatamente Firenze Volley riesce a riprendersi dalla batosta dei due parziali precedenti che hanno portato Remo Masi al pareggio.
Gara equilibrata fin da subito con il tornato in campo Intravaia e Zaccaria che si sfidano nei primi punti del set.
Al cambio di campo è Rufina avanti 8-6 ma Firenze Volley non molla la presa e passa a condurre 11-12 grazie ad Intravaia e al buon lavoro a muro di Gasser che smorza molti palloni.
Il finale di partita si caratterizza di tanti belli scambi con difese in tuffo da entrambe le parti e si arriva addirittura ai vantaggi.
Purtroppo per i biancorossi, Cecchini in primo tempo realizza il 18-17 e poi Zaccaria chiude la partita 19-17.

Le parole del mister Giglio:

 “Eravamo consapevoli di giocare contro una squadra che fa del fattore campo un suo punto di forza. Dopo i primi due set vinti abbiamo concesso l’opportunità ai nostri avversari di rientrare in partita. Questo aspetto, assolutamente da migliorare, ci ha penalizzato e ha dato ai nostri avversari la possibilità prima di pareggiare e poi di vincere la gara. 
Questa sconfitta è la dimostrazione che non possiamo e non dobbiamo calare mai di concentrazione contro qualsiasi avversario. Adesso dobbiamo prepararci al meglio per affrontare la prossima partita in casa contro Norcineria Toscana Foiano.”

MVP: Tommaso Cecchini 21 punti

Miglior realizzatore Firenze Volley: Dario Fidato 20 punti

Prossimo incontro: Firenze Volley – Norcineria Toscana / Sabato 6 novembre ore 17:30 al PalaMattioli

Lorenzo Basagni
Addetto Stampa

Guido Desirò
Social Media Manager

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *