CM – Firenze Volley cade in trasferta per 3-0 sul campo della Robur Scandicci

Dopo il successo trovato in trasferta contro Firenze Ovest, arriva la sconfitta 3-0 per i nostri ragazzi biancorossi contro la Robur 1908 Scandicci la quale si riscatta della partita persa all’andata sul campo del Pala Mattioli.

La formazione scelta da mister Mattioli e Prosperi per l’inizio della settima giornata vede Gori al palleggio, Baldanzi opposto, Nuti e Intravaia laterali, Gasser e Boncompagni centrali e Bini libero.

Dall’altra parte del campo, mister Casini sceglie Barbera in cabina di regia, Benini opposto, Cena e Casisa schiacciatori, Giampà e Coletti centrali e Spremolla libero.

Nel primo set la Robur fa fin da subito la voce grossa colpendo forte con Cena che in attacco e in battuta mette in difficoltà la seconda linea avversaria e porta la sua squadra sul 6-2.
Anche Benini si fa sentire in battuta e Robur allunga 10-4.
Con i padroni di casa che sembrano avere il pallino del gioco in mano, mister Mattioli gioca la carta di BartoliCheccucci e Firenze Volley accorcia sul 16-13. Per cercare di tenere lontani gli avversari, la Robur effettua anche lei il doppio cambio Papini-Sansò e il risultato gli sorride 18-13. Nella fase finale, chiusi entrambi i doppi cambi, Firenze Volley accorcia nel punteggio 19-17 sfruttando un calo di concentrazione della Robur.
Nuti e Baldanzi mettono il fiato sul collo ai padroni di casa tenendo il Firenze Volley a -1 da Scandicci 21-20.
Purtroppo, un muro di Coletti e un errore prima di Nuti e poi di Baldanzi regalano il primo parziale alla Robur sul 25-21.

Il secondo parziale inizia bene per il Firenze Volley che guadagna qualche punto di vantaggio sul 6-4. Gli avversari però reagiscono e ottengono prima il pareggio e poi passano in vantaggio 8-7 grazie anche ad un break in battuta da parte di Barbera.
A metà set Mattioli sfrutta ancora la carta del doppio cambio ma il punteggio rimane sempre in favore della Robur, 16-10, grazie ai muri di Coletti e Casisa e alle battute insidiose di Benini.
Con la squadra biancoblu che continua a colpire forte in battuta con Casisa, sul 19-11 mister Mattioli butta dentro Benedetti e Rigacci al posto di Gasser e Intravaia.
Quando il set sembra archiviato, avviene un ritorno di fiamma di Firenze Volley che composto a muro con Boncompagni e compagni, bloccano gli attacchi di Benini e Cena e grazie ai laterali fiorentini e l’ace di Benedetti fa apparire sul tabellone il risultato di 21-17. La sfida prosegue colpo su colpo con Nuti che risponde a Benini sul 22-20.
Nonostante Scandicci si porti sul ventiquattresimo punto, Firenze Volley non accenna a cedere e realizza il 24-23 con Rigacci e un errore di Casisa che attacca sul nastro.
La Robur comunque evita i vantaggi e si porta a casa anche il secondo parziale 25-23 grazie ad un attacco in “sette” di Coletti che esce di poco.

Nel terzo e ultimo set Mattioli inserisce dal primo punto Rigacci al posto del capitano Intravaia e Checcucci al posto di Gori al palleggio.
Dall’altra parte del campo, la Robur conferma la solita formazione e ingrana subito la quinta facendo 6-2 con i soliti Benini, Cena e Coletti.
Firenze Volley recupera a metà set e si attesta sul 13-10. Da lì a poco arrivano cambi per entrambe le parti con Benvenuti che prende il posto di Giampà e poi successivamente Gori entra al paleggio al posto di Checcucci.
La Robur comunque mantiene il vantaggio sul 17-13. Dopo l’ennesimo doppio cambio Sansò-Papini la Robur si apposta sul 19-15 con delle buone azioni messi a segno dai neoentrati e da Coletti G..
Dall’altra parte Rigacci, Nuti e Bartoli tentano di far rimanere a galla Firenze Volley e il risultato diventa 20-19.
Nel finale la Robur allunga con Benvenuti e il solito Benini e infine, purtroppo, all’errore in battuta di Baldanzi, si aggiudica la vittoria 25- 21 e i tre punti in ballo.

In conclusione, si può giudicare più che buona la prestazione della compagine di Scandicci che ha infierito pesantemente sia in battuta che in attacco per tutta la partita.
Dall’altra parte della rete, troppi sono stati ancora una volta gli errori al servizio.

Nella prossima giornata i nostri ragazzi affronteranno la capolista Volley Prato tra le mura amiche del Palamattioli nel turno infrasettimanale.

Lorenzo Basagni
Ufficio Stampa
Guido Desirò
Social media Manager

CM – Firenze, dopo aver pareggiato, perde in casa per 1-3 contro la Sestese

Nella quarta giornata di campionato di serie C maschile, i ragazzi del Firenze Volley hanno affrontato la Maxitaliaservice Jumboffice Sestese.

La formazione iniziale scelta dal duo Mattioli e Prosperi è la seguente:

Checcucci al palleggio, Bartoli opposto, Nuti e capitan Intravaia laterali, Gasser e Boncompagni centrali e Bini libero.

La Sestese di mister Marchi risponde con Barni palleggiatore, opposto Cirocco, Fanciullacci e Ammannati schiacciatori, Rinaldi e Giacomelli centrali e Sabatini libero.

Nel primo set parte forte la squadra sestese ma Firenze Volley rimane attaccata agli avversari nel punteggio 5-4.
Il parziale prosegue con gli ospiti sempre avanti di quattro o cinque punti. Poi, la Sestese ingrana la quinta e sbaraglia la difesa avversaria con il punteggio che passa da 12-7 a 16-9.
Dopo il secondo time out chiesto da mister Mattioli e l’ingresso in campo di Gori e il libero Baldanzi G., si intravede una ripresa in casa fiorentina. I nostri ragazzi infatti passano da un parziale di 18-11 a 21-18 costringendo mister Marchi a richiamare alla concentrazione i suoi atleti. La Sestese riesce a tenere duro e porta a casa il primo parziale 25-21.

Nella seconda ripresa, Firenze volley inizia con i giocatori che hanno concluso il parziale precedente e che avevano dato inizio al tentativo di rimonta.
Il set fin dai primi punti si rivela combattuto con le due squadre che si contendono il vantaggio: Intravaia, Nuti, Bartoli e Boncompagni rispondono a Fanciullacci, Ammannati, Cirocco e Rinaldi.
A metà parziale il Firenze Volley che effettua il doppio cambio Baldanzi L.Checcucci per Gori e Bartoli, conquista un po’ di vantaggio portandosi sul 17-14.
A questo punto anche Sestese effettua il doppio cambio, inserendo Marchi e Garbelli al posto di Barni e Cirocco e recupera pareggiando i conti 17-17.
La fase finale del set è davvero al cardiopalma con le due squadre che arrivano a contendersi la vittoria fino ai vantaggi del parziale il quale sembra non finire mai.
Serve un errore di Cirocco da “posto 4” e un grande muro di Nuti per decretare la conquista del set al Firenze Volley sul 34-32.

Nel terzo parziale Firenze Volley parte grintoso grazie alla vittoria del set precedente e si porta sul 8-3
Dall’altra parte del campo, la Sestese, con adesso Marchi in cabina di regia, incassa i primi colpi ma poi dopo il time out si riprende e recupera terreno e si apposta sul 11-10, giocando forte al centro con Rinaldi, con i laterali e i muri di Giacomelli e Fanciullacci.
Sul 13 pari, Mister Mattioli tenta nuovamente la carta del doppio cambio ma solo dopo un piccolo frangente di scontro punto a punto, la Sestese prende il largo 20-15 con i punti di Ammannati in battuta, Fanciullacci e complice anche qualche errore dei nostri ragazzi.
Firenze volley cerca di recuperare nel finale ma stavolta il set è degli ospiti che chiudono il terzo parziale 25-19.

Nel quarto e ultimo set, il mister sestese inserisce dal primo punto Marchi e dall’altra parte della rete Gori e Baldanzi formano la diagonale palleggiatore – opposto. Il parziale inizia punto a punto fino alla doppia cifra (11-12). Successivamente dopo i due punti di Gasser, la Maxitaliaservice si ritaglia un bel vantaggio, 13-17, sfruttando alcuni errori del Firenze Volley e rimanendo composto in difesa.
Il set prosegue sul 15-20 con gli ospiti sempre in vantaggio e composti sia a muro con Giacomelli che in difesa con Sabatini.
Purtroppo, Firenze Volley non riesce a recuperare ed esce sconfitto dal campo 17-25.

È davvero un peccato che i nostri ragazzi non siano riusciti a mantenere la continuità e l’equilibrio nel gioco come hanno mostrato nel secondo set, dall’altra parte, comunque, si è vista una Sestese agguerrita e ben organizzata soprattutto nella fase di difesa e rigiocata.

Nella prossima giornata il Firenze Volley affronterà in trasferta Firenze Ovest Pallavolo ASD e sarà un match importante che dovrà essere giocato con la massima attenzione e grinta per dar via ad un cambio di rotta in questa prima parte di stagione.

Lorenzo Basagni 
Addetto stampa
Guido Desirò
Social Media manager 

CM – Firenze Volley sconfitto 1-3 in trasferta a Rufina

Nel turno infrasettimanale giocato giovedì scorso i nostri ragazzi del Firenze Volley hanno affrontato in trasferta la Pol.Remo Masi Rufina.
Il match si è concluso 3-1 per i padroni di casa, lasciando a secco di punti i fiorentini.
Dopo la sconfitta avvenuta in casa di Volley Prato, mister Mattioli decide di fare un po’ di turnover schierando così la formazione in campo nel primo parziale: Checcucci al palleggio, Bartoli opposto, Coletti e Gasser centrali, Nuti e Intravaia schiacciatori e Baldanzi G. libero.
La formazione rufinese allenata da mister Ricciolini invece si schiera con Meli al palleggio, Zaccaria opposto, Corti e Cecchini centrali, Cavari e Pesce schiacciatori e Pinzani libero.

Il primo set parte con un duello al centro tra le due squadre con Coletti e Gasser che rispondono a Corti e Cecchini.
Verso metà set Remo Masi suona la carica e inizia a colpire sia da “posto 2” con Zaccaria che da “posto 4” con Pesce e Cavari, sostenuti da una buona difesa comandata da Pinzani.
Infatti il risultato diventa prima 12-7 e poi il divario aumenta ancora di più stanziandosi sul 18-8 con il Firenze Volley in forte difficoltà in fase di rigiocato e in difesa.
Il set si conclude da lì a breve 25-13 per i padroni di casa.

Nel secondo parziale, mister Mattioli e Prosperi effettuano subito dei cambi, sostituendo la coppia dei centrali formata da Coletti e Gasser con Boncompagni e Benedetti; esce anche Baldanzi G. ed entra Bini.
Il risultato sorride per un istante ai fiorentini ad inizio set, che si portano sul 9-6, ma poi Rufina si rianima e torna a macinare punti come nel primo set con i soliti attacchi da “posto 2” di Zaccaria e da “4” di Pesce, mantenendo una buona positività al centro e con un servizio incisivo (13-17). Dall’altra parte, Firenze Volley che oltre ad avere dei problemi in fase di difesa, commette qualche errore di troppo in battuta.
Nel corso del parziale entrano Rigacci per Nuti e Gori per Checcucci.
I fiorentini approfittano di un rilassamento della squadra di casa e riescono ad accorciare nel punteggio mettendosi a -2 da Remo Masi sul 17-19.
Rufina però ritrova la concentrazione e porta a casa anche il secondo parziale 25-20.

Nel terzo set Firenze Volley, colpita nell’orgoglio, cerca di dare un senso alla partita e inizia agguerrita il parziale, ma con Rufina dall’altra parte che vuole chiudere la gara per portarsi a casa il punteggio più risponde a tono e quindi il match prosegue punto-punto.
Firenze Volley riesce a guadagnare verso metà set un po’ di vantaggio (14-16) giocando a palla alta e d’astuzia sia da “posto 2” con Bartoli che da “posto 4” con Intravaia e Rigacci.
I fiorentini mantengono il vantaggio anche nella parte finale del set che si conclude a nostro favore 20-25.

Nel quarto e ultimo parziale entrambe le squadre tornano in campo molto agguerrite.
Firenze Volley prosegue sulla stessa linea del parziale precedente, migliorando nel fondamentale della difesa e attaccando ancora palla alta.
Purtroppo continuano gli errori degli ospiti al servizio che tengono in partita Remo Masi. Da metà set le squadre combattono punto su punto, facendo salire un po’ di nervosismo in casa fiorentina.
Sarà quest’ultimo a giocare un brutto scherzo a Benedetti che rimedia un rosso sul 18-16 e insieme ad alcuni errori in attacco fanno scappare gli avversari nel punteggio sul 23-18.
La partita si conclude 25-21 in favore della Pol.Remo Masi che conquista i primi tre punti della stagione.

Firenze Volley esce dal campo sconfitto nonostante la reazione positiva dei nostri ragazzi nel finale di gara che purtroppo non è bastata a ribaltare la situazione.

Lorenzo Basagni
Addetto stampa 

Guido Desirò 
Social media manager