Firenze Volley “fucina di talenti”: l’intervista a tre giovani promesse del volley

Una politica di valorizzazione dei giovani può essere da una parte una scommessa e dall’altra una filosofia per una società sportiva.
È proprio quest’ultima a caratterizzare da sempre la gestione delle squadre del Firenze Volley e che si è accentuata negli ultimi anni.
La società ogni stagione cerca di creare dei gruppi ideali per far sì che giovani giocatori possano fare esperienza, migliorare e mostrare le proprie qualità ad allenatori, tifosi e scoutman di società blasonate.

La scelta perseguita dalla società, allargata anche alla prima squadra, ha avuto dei risultati sorprendenti: infatti in questa nuova stagione, nelle rose di tre squadre di alto livello, leggeremo i nomi di tre ex giocatori biancorossi.


Duccio Bini è l’ultimo in ordine cronologico ad inserirsi nell’elenco accanto all’ormai noto Francesco Prosperi Turri e Davide Giovannetti.

In questi giorni ho avuto l’opportunità di intervistare tutti e tre e raccogliere le loro impressioni sulla nuova annata.

Leggi tutto

CM: Prosegue la serie positiva, Firenze vince 2-3 contro Cortona

Nella gara di sabato scorso, la formazione biancorossa di mister Giglio ha trovato il secondo successo consecutivo al tie-break, stavolta in terra cortonese contro appunto Cortona Volley.
Vittoria importante anche per il fatto che è stata ottenuta con una rosa prima di elementi importanti.
Infatti, proprio l’assenza dei palleggiatori Checcucci e Gori, e Tung ancora non al cento per cento causa infortunio, ha costretto il secondo allenatore Francesco Onori a indossare di nuovo la maglia da giocatore e a posizionarsi in cabina di regia.

Leggi tutto

CM – Firenze Volley cade in trasferta per 3-0 sul campo della Robur Scandicci

Dopo il successo trovato in trasferta contro Firenze Ovest, arriva la sconfitta 3-0 per i nostri ragazzi biancorossi contro la Robur 1908 Scandicci la quale si riscatta della partita persa all’andata sul campo del Pala Mattioli.

La formazione scelta da mister Mattioli e Prosperi per l’inizio della settima giornata vede Gori al palleggio, Baldanzi opposto, Nuti e Intravaia laterali, Gasser e Boncompagni centrali e Bini libero.

Dall’altra parte del campo, mister Casini sceglie Barbera in cabina di regia, Benini opposto, Cena e Casisa schiacciatori, Giampà e Coletti centrali e Spremolla libero.

Nel primo set la Robur fa fin da subito la voce grossa colpendo forte con Cena che in attacco e in battuta mette in difficoltà la seconda linea avversaria e porta la sua squadra sul 6-2.
Anche Benini si fa sentire in battuta e Robur allunga 10-4.
Con i padroni di casa che sembrano avere il pallino del gioco in mano, mister Mattioli gioca la carta di BartoliCheccucci e Firenze Volley accorcia sul 16-13. Per cercare di tenere lontani gli avversari, la Robur effettua anche lei il doppio cambio Papini-Sansò e il risultato gli sorride 18-13. Nella fase finale, chiusi entrambi i doppi cambi, Firenze Volley accorcia nel punteggio 19-17 sfruttando un calo di concentrazione della Robur.
Nuti e Baldanzi mettono il fiato sul collo ai padroni di casa tenendo il Firenze Volley a -1 da Scandicci 21-20.
Purtroppo, un muro di Coletti e un errore prima di Nuti e poi di Baldanzi regalano il primo parziale alla Robur sul 25-21.

Il secondo parziale inizia bene per il Firenze Volley che guadagna qualche punto di vantaggio sul 6-4. Gli avversari però reagiscono e ottengono prima il pareggio e poi passano in vantaggio 8-7 grazie anche ad un break in battuta da parte di Barbera.
A metà set Mattioli sfrutta ancora la carta del doppio cambio ma il punteggio rimane sempre in favore della Robur, 16-10, grazie ai muri di Coletti e Casisa e alle battute insidiose di Benini.
Con la squadra biancoblu che continua a colpire forte in battuta con Casisa, sul 19-11 mister Mattioli butta dentro Benedetti e Rigacci al posto di Gasser e Intravaia.
Quando il set sembra archiviato, avviene un ritorno di fiamma di Firenze Volley che composto a muro con Boncompagni e compagni, bloccano gli attacchi di Benini e Cena e grazie ai laterali fiorentini e l’ace di Benedetti fa apparire sul tabellone il risultato di 21-17. La sfida prosegue colpo su colpo con Nuti che risponde a Benini sul 22-20.
Nonostante Scandicci si porti sul ventiquattresimo punto, Firenze Volley non accenna a cedere e realizza il 24-23 con Rigacci e un errore di Casisa che attacca sul nastro.
La Robur comunque evita i vantaggi e si porta a casa anche il secondo parziale 25-23 grazie ad un attacco in “sette” di Coletti che esce di poco.

Nel terzo e ultimo set Mattioli inserisce dal primo punto Rigacci al posto del capitano Intravaia e Checcucci al posto di Gori al palleggio.
Dall’altra parte del campo, la Robur conferma la solita formazione e ingrana subito la quinta facendo 6-2 con i soliti Benini, Cena e Coletti.
Firenze Volley recupera a metà set e si attesta sul 13-10. Da lì a poco arrivano cambi per entrambe le parti con Benvenuti che prende il posto di Giampà e poi successivamente Gori entra al paleggio al posto di Checcucci.
La Robur comunque mantiene il vantaggio sul 17-13. Dopo l’ennesimo doppio cambio Sansò-Papini la Robur si apposta sul 19-15 con delle buone azioni messi a segno dai neoentrati e da Coletti G..
Dall’altra parte Rigacci, Nuti e Bartoli tentano di far rimanere a galla Firenze Volley e il risultato diventa 20-19.
Nel finale la Robur allunga con Benvenuti e il solito Benini e infine, purtroppo, all’errore in battuta di Baldanzi, si aggiudica la vittoria 25- 21 e i tre punti in ballo.

In conclusione, si può giudicare più che buona la prestazione della compagine di Scandicci che ha infierito pesantemente sia in battuta che in attacco per tutta la partita.
Dall’altra parte della rete, troppi sono stati ancora una volta gli errori al servizio.

Nella prossima giornata i nostri ragazzi affronteranno la capolista Volley Prato tra le mura amiche del Palamattioli nel turno infrasettimanale.

Lorenzo Basagni
Ufficio Stampa
Guido Desirò
Social media Manager